AI_LOGOEsteso_PositivoAmbiente Italia è una delle principali società di consulenza ambientale italiane, attiva da più di vent’anni in ambito nazionale ed europeo. Più di 2.000 gli incarichi (e 100 progetti finanziati dalla Commissione Europea) condotti dal proprio team interdisciplinare di esperti. Il supporto tecnico nei processi di pianificazione per le amministrazioni locali ha sempre rappresentato il cuore delle sue attività. Tra i progetti più importanti nel campo della pianificazione del territorio, della resilienza, e dell’adattamento ai cambiamenti climatici, Ambiente Italia ha sviluppato BLUE UP – il Piano strategico e di azione per l’adattamento ai cambiamenti climatici del Comune di Bologna, e sta partecipando ai Progetti MASTER ADAPT e METRO ADAPT. Contatti: lorenzo.bono@ambienteitalia.it


FPM

poli-2

Il Politecnico è un’università scientifico-tecnologica che forma ingegneri, architetti e designer. Da sempre punta sulla qualità e sull’innovazione della didattica e della ricerca, sviluppando un rapporto fecondo con la realtà economica e produttiva attraverso la ricerca sperimentale e il trasferimento tecnologico. La ricerca è sempre più legata alla didattica e costituisce un impegno prioritario che consente al Politecnico di Milano di raggiungere risultati di alto livello internazionale e di realizzare l’incontro tra università e mondo delle imprese. L’attività di ricerca costituisce, inoltre, un percorso parallelo a quello della cooperazione e delle alleanze con il sistema industriale.

La Fondazione Politecnico di Milano nasce nel 2003 per volontà del Politecnico di Milano, delle principali istituzioni di Milano e della Lombardia e di importanti aziende, per sostenere la ricerca dell’Ateneo e per contribuire a innovare e a sviluppare il contesto economico, produttivo e amministrativo. La Fondazione Politecnico opera per rendere più efficace il rapporto tra l’università, le imprese e le pubbliche amministrazioni.


wwf

WWF Italia Onlus è una delle organizzazioni nazionali autonome nate dal WWF Internazionale e strettamente legate ad esso. Il WWF lavora in Italia e nel mondo con l’obiettivo di “fermare il degrado del pianeta e costruire un mondo in cui l’uomo possa vivere in armonia con la natura”.

WWF Italia ONLUS, con sede a Roma,  è stata fondata nel 1966 e oggi conta circa 300.000 sostenitori, circa 70 dipendenti e un reddito/spesa annuo di circa 8 milioni di euro. I fondi del WWF provengono principalmente da quote associative e donazioni. Inoltre, l’Associazione riceve circa il 15% dei fondi dalle società che la sostengono con i propri ricavi. Nel caso di progetti di conservazione i fondi provengono da istituzioni come l’Unione Europea o il Ministero dell’ambiente, che lasciano al WWF la gestione e la realizzazione di progetti specifici.

WWF Italia sostiene progetti di conservazione del WWF in tutto il mondo, come nel bacino del Congo e in India.  In Italia intraprende centinaia di azioni volte alla protezione e alla conservazione di ambienti e di specie minacciate. Le principali attività del WWF Italia Onlus sono: conservazione della natura attraverso progetti specifici, difesa legale dell’ambiente e delle specie a rischio, creazione e gestione di aree protette pubbliche e private, campagne di comunicazione, educazione e sensibilizzazione ambientale.


ELIANTEEliante è una cooperativa sociale che opera da anni in campo ambientale sui temi della tutela della biodiversità, dell’educazione e della comunicazione ambientale, dell’efficienza energetica e della cooperazione internazionale. La sua mission è tutelare la biodiversità e le risorse naturali, promuovendo modelli di coesistenza sostenibile con le attività dell’uomo: i numerosi progetti condotti a livello nazionale e internazionale si basano su un approccio interdisciplinare e di rete, attento al coinvolgimento e alla partecipazione degli attori chiave. Eliante ha redatto in collaborazione con il Comune di Milano lo studio di fattibilità per creare un vero e proprio parco lineare tra lo scalo di San Cristoforo e quello di Porta Romana, sfruttando le fasce di rispetto dei binari ferroviari come elementi di connessione tra oasi urbane realizzabili nei due scali in dismissione e nelle aree verdi adiacenti.


RFI logo Italferr 3rd Party

Rete Ferroviaria Italiana (RFI), Gestore dell’infrastruttura nazionale, è la società del Gruppo FS Italiane che assicura l’accesso della rete ferroviaria alle diverse imprese di trasporto, garantendo la manutenzione e la circolazione ferroviaria in sicurezza. RFI realizza gli investimenti per il potenziamento e lo sviluppo delle linee e degli impianti ferroviari e sviluppa tecnologie innovative per la gestione e il controllo di oltre 16.700 km di linea. Inoltre, Rete Ferroviaria Italiana assicura la continuità territoriale dei servizi ferroviari attraverso il collegamento marittimo con la Sicilia, svolto tramite il traghettamento dei treni passeggeri e merci tra Villa San Giovanni e Messina. Assicura l’accessibilità delle stazioni e dei servizi offerti alle imprese ferroviarie, ai viaggiatori e, in generale, a tutti gli utilizzatori secondo i principi e i valori di riferimento che ispirano il proprio rapporto con i clienti e con il pubblico. Nel ruolo di Station Manager, garantisce l’assistenza in stazione alle persone a ridotta mobilità e con disabilità attraverso il circuito Sala Blu. Sul fronte internazionale promuove l’integrazione dell’infrastruttura italiana nella rete ferroviaria europea, coordinandosi con i gestori degli altri Paesi per quanto riguarda gli standard di qualità e la commercializzazione dei servizi.

Italferr, Società di ingegneria del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, da oltre 30 anni sviluppa grandi progetti infrastrutturali nel settore ferroviario convenzionale, in quello ad Alta Velocità, nel trasporto metropolitano e stradale, in Italia e all’estero. Dalla progettazione agli studi di fattibilità, alla direzione e supervisione dei lavori, alla messa in servizio, al collaudo di linee, stazioni, centri intermodali e interporti, al project management, alle consulenze organizzative, al training e al trasferimento di know-how altamente specializzato. L’impiego di tecnologie innovative ha trovato la sua massima espressione nel nuovo sistema di comando/controllo del traffico ferroviario denominato ERTMS Livello 2, con la sua prima applicazione sulla tratta alta velocità Roma-Napoli e la successiva estensione a tutte le tratte AV/AC italiane, realizzando un’avanguardia mondiale. Principi di sostenibilità sono alla base delle scelte strategiche per garantire una costante tutela ambientale, la salvaguardia e la valorizzazione di beni archeologici ed infine dare impulso alla progettazione architettonica ed urbanistica in ogni sua fase, dalla pianificazione su scala territoriale, alla realizzazione dell’opera singola, fino al design applicato alle soluzioni costruttive e di dettaglio. Tra le prime società in Italia ad utilizzare il BIM (Building Information Modeling), la piattaforma condivisa di progettazione che consente di monitorare l’intero ciclo di vita di un opera, Italferr si posiziona tra i migliori players del settore. 17 sedi e uffici all’estero, importanti gare internazionali in oltre 60 Paesi, hanno permesso di consolidare la presenza della Società anche sul mercato globale attraverso un’efficace strategia di sviluppo del business.


logo milano

Milano è anche il centro amministrativo e commerciale della più grande area metropolitana italiana, con una popolazione di circa 5.000.000 abitanti, ed è la principale città della Lombardia, Regione italiana più popolata e ricca.

Le politiche per il verde, riportate nel decalogo pubblicato sul sito del Comune di Milano comprendono attività finalizzate al coinvolgimento di attori pubblici e privati ed alla massimizzazione della biodiversità. In particolare: – la visione e gestione del verde si fondano sul riconoscimento di una pluralità di soggetti che partecipano allo sviluppo del verde in forma diretta e indiretta, attraverso risorse creative, saperi e capacità di cura diffuse. Una buona governance si basa sulla qualità partecipativa del processo di condivisione e continua implementazione di tale visione sotto il ruolo di regolatore dell’amministrazione comunale centrale e delle Zone di decentramento in concorso con altri Enti competenti sul territorio e sulla sussidiarietà pubblico-privata; – la realizzazione e la cura del verde milanese si fonda su principi agronomici e paesaggistici, nella scelta delle specie, delle piantagioni, nelle potature, finalizzati alla massimizzazione della biodiversità, alla diversificazione del paesaggio, al contenimento di costi di manutenzione, privilegiando specie perenni e specie in grado di fornire sostentamento e rifugio per la fauna urbana, nonché capacità auto depuranti ai corsi d’acqua al fine di coniugare sviluppo ed economia di gestione, decoro e bellezza. (punti 6 e 8 del decalogo https://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/vivicitta/verde/milano_citta_verde/Verde_VisioneDelVerde)

Il progetto Clever Cities è complementare alle politiche del Comune di Milano, con abiettivi ed attività finalizzati a rinverdire Milano, attraverso il coinvolgimento di stakeholder e cittadini in un processo di co-creazione e realizzazione di aree e strutture verdi che utilizzino le Natural Based Solutions.

Il Comune di Milano è membro del network Eurocities, C40 Cities Climate Leadership Group, Urban Development Network (strategie di sviluppo urbano sostenibile) e 100 Resilient Cities.


Logo AMAT 3rd party

AMAT è una società partecipata del Comune di Milano che fornisce supporto tecnico-scientifico per le funzioni amministrative legate alla tutela dell’ambiente e del territorio. Mission dell’agenzia è mettere a disposizione le proprie competenze professionali multidisciplinari, unite a un’elevata conoscenza del contesto milanese, per la pianificazione, programmazione, progettazione, gestione, controllo attinenti allo sviluppo del territorio e del verde, all’urbanistica, alla mobilità e trasporti, al trasporto pubblico, alla sosta su strada e in struttura, alla sicurezza stradale, all’ambiente, all’energia ed al clima.

A questo scopo AMAT realizza ogni giorno analisi sul campo e monitoraggi, elabora dati e cartografie, sviluppa modelli, simulazioni, valutazioni e studi di fattibilità, fornisce confronti con esperienze internazionali, elabora strumenti di pianificazione, documenti di programmazione, progetti integrati e garantisce all’Amministrazione comunale il necessario supporto anche nella fase attuativa.

Anche nel progetto Clever AMAT affianca il Comune, utilizzando le proprie competenze già nella fase di ideazione e implementazione delle soluzioni innovative nei laboratori pilota e, in seguito, durante la fase di monitoraggio ed elaborazione dei dati, finalizzati anche alla riproposizione delle soluzioni testate in altri ambiti del territorio.